ASSISTENZA OSTETRICA ALLA GRAVIDANZA FISIOLOGICA. LINEE GUIDA ITALIANE AGGIORNAMENTO 2023, LETTERATURA SCIENTIFICA DEL WHO E DI NICE, LINEE GUIDA OMS 2016-2018 E LEA 2017

Corso a pagamento: € 330,00

Videoconferenza

26/27 febbraio 2024

giorni
0
5
ore
0
7
minuti
1
0
secondi
2
6
 

Programma

1° giornata 09.30 – 13.00
Letteratura scientifica e quadro normativo
– indicazioni della letteratura scientifica circa la Professionista idonea per assistere la gravidanza fisiologica
– qual’è il quadro di riferimento scientifico e legislativo in cui si inserisce la proposta del corso
– organizzare l’ambulatorio dell’ostetrica: struttura, diagnosi di gravidanza, prescrizione esami
– metodologia per programmare gli indicatori assistenziali e misurare obiettivi ed efficacia dell’assistenza ostetrica
– orientamento scientifico del modello di assistenza del WHO con aggiornamento 2016-2018
– orientamento scientifico del modello di assistenza del NICE
– nuovi LEA 2017
– linee guida italiane assistenza alla gravidanza con aggiornamento 2023
Raccomandazioni italiane 2023
– raccomandazioni a tutte le donne in gravidanza
– batteriuria asintomatica
– infezioni da chlamydia trachomatis
– infezioni da citomegalorivus
– epatite B (HBV)
– epatite C (HCV)
– gonorrea
– infezioni da herpes simplex virus (HSV)
– infezione da human immunodeficiency virus (HIV)
– rosolia
– sifilide
– infezioni da streptococco gruppo B (SGB)
– toxoplasmosi
– tubercolosi (TB)
– vaginosi batterica asintomatica (VB)
13.00 – 14.00 pasto leggero
14.00 – 18.30
Bilancio di salute in gravidanza:
– protocollo di assistenza ostetrica da 0 a 38 settimane gestazionali (clinica, semeiotica ostetrica, esami ematochimici: lettura e interpretazione)
– calendario degli incontri ambulatoriali o domiciliari
– la borsa ostetrica: strumentario per la gravidanza
Debrifing di gruppo: discussione sui contenuti della giornata. Chiusura dei lavori

2° giornata 09.30 – 13.00
Esame generale:
– colorito, controllo del seno, presenza di varici ed emorroidi, di edemi, funzionalità visiva, alvo e diuresi, peso, pressione arteriosa prima della gravidanza., Indice di Brocà
Esame di base:
– peso, pressione arteriosa, misurazione sinfisi-fondo, rilevazione movimenti attivi fetali, rilevazione battito cardiaco fetale con stetoscopio, controllo esame urine ed esami ematochimici, controllo degli edemi, Roll Over test
– 5 Manovre di Leopold
– osservazione della Losanga di Michaelis ed altre indicazioni inerenti la postura ed il bacino
Ecografia Office:
– finalità, obiettivi, strumentazione, modalità di effettuazione dell’esame, refertazione, profilo di responsabilità
La cartella clinica ostetrica:
– documenti da allegare; schede di lavoro dell’ostetrica
– requisiti essenziali e formali della cartella clinica
– diritto di accesso alla cartella e responsabilità della sua tenuta e gestione
– competenze dell’Ostetrica
Il consenso informato e il dissenso. Requisiti del consenso:
– della gravida interdetta
– della gravida inabilitata
– della gravida amministrata
– consenso della gravida minorenne
– competenze dell’Ostetrica
13.00 – 14.00 pasto leggero
14.00 – 18.30
Valutazione emotiva e comportamentale della donna in gravidanza:
– offrire una chiave di lettura di fisiologia e di insorgenza del “rischio” attraverso l’integrazione della clinica della gravidanza e dell’aspetto emozionale dei tre trimestri gravidici
– osservazione della trasformazione endocrina a livello fisico, comportamentale, emozionale, del sonno, dei sogni, dei MAF
Bilancio di salute a termine gravidanza:
– protocollo di assistenza ostetrica da 39 a 42 settimane gestazionali
– comprendere quali procedure attuate al fine di monitorare la gravidanza oltre il termine
– individuare la gravidanza oltre il termine
– considerazioni sui controlli clinici e relazionali
La valutazione del Rischio Ostetrico:
• significato di rischio ostetrico
• rilevanza della valutazione del rischio: in gravidanza ed a termine gravidanza
• l’importanza dell’anamnesi
• la prevenzione primaria e secondaria in gravidanza
• significato di “selezione dinamica”
• significato di fisiologia, limite e patologia
• fornire uno strumento che permetta di valutare in modo costante per tutta la gravidanza tutti quegli eventi che possono determinare l’insorgenza di una patologia
Promuovere il Birth Plan secondo le indicazioni OMS:
• come e quando usarlo
• raccomandazioni OMS
• promuovere un nuovo strumento di lavoro e un documento di verifica della qualità dell’assistenza fornita
METODOLOGIA DELLA VISITA OSTETRICA
Analizzeremo:
• osservazioni cliniche sulla documentazione della gravidanza
• come misurare sinfisi fondo (S.F.) con metro e confronto con ecografie effettuate in gravidanza
• corretto utilizzo dei grafici S.F. ed ecografia
• 5 Manovre di Leopold
• Come auscultare il battito cardiaco fetale (bcf) con stetoscopio di Pinard
• losanga di Michaelis e indicazioni inerenti la postura per la valutazione del bacino
Debriefing e chiusura dei lavori

 

Responsabile Scientifico
Dott.ssa Antonella Marchi

Faculty
Dott.ssa Antonella Marchi

Categoria: Ostetrica/o
Discipline accreditate: Ostetrica/o

Sede dei lavori

Videoconferenza